YOGA SHIVANANDA

Mercoledì, 11. Settembre 2019 - 19:00

 

presentazione corso

Durante l’incontro verranno illustrati i principi della pratica di Yoga Shivananda, la struttura della lezione, la sua funzione e i benefici.
Con Silvia Sermidi, insegnante certificata Yoga Shivananda Organization e Agama Yoga Thailandia.

Si consiglia abbigliamento comodo.

Mercoledì 11 Settembre alle 19,00.

 

Durante l’incontro verranno spiegati i principi della pratica di Yoga Shivananda, la struttura della lezione, la sua funzione e i benefici sul corpo fisico e mentale.

Il corso di yoga Shivananda prende il nome dal grande maestro di yoga e medico indiano Swami Shivananda. Lo scopo sottostante di tutte le pratiche dello yoga è riunire l'anima individuale con la coscienza Assoluta o pura. L'unione con questa realtà immutabile ci libera da ogni senso di separazione e ci consente di realizzare la nostra vera natura. Seguendo la discendenza didattica del suo guru e, osservando attentamente lo stile di vita e le esigenze della società moderna, Swami Vishnudevananda, discepolo di Swami Shivananda, sintetizzò l'antica saggezza dello yoga in cinque principi o punti che potevano essere facilmente incorporati nella vita quotidiana: esercizio (asana), respirazione (pranayama), rilassamento (shavasana), dieta (vegetariana), pensiero positivo e meditazione . Senza divergere dagli antichi insegnamenti dello yoga classico e tradizionale, raccomandò la pratica regolare dei Cinque punti per una salute fisica e mentale ottimale nonché una crescita spirituale.

Questo corso di yoga si propone di insegnare i fondamenti dell'hatha yoga, tramite l'apprendimento del saluto al sole, della sequenza Shivananda di 12 posizioni (asana) alternate al rilassamento (shavasana) e degli esercizi di respirazione (pranayama, respirazioni ritmate per muovere il prana).

Grazie alla pratica dello hatha yoga vengono attuati almeno tre dei cinque punti: esercizio (asana), respirazione( preanayama), rilassamento (shavasana). La responsabilità individuale rispetto alla propria dieta alimentare e la perseveranza nella pratica dello yoga portano naturalmente alla possibilità della meditazione profonda che è l'ultimo punto e il goal finale dello yoga.