Biopsicosintesi

 

La psicosintesi

psicosintesi“La Psicosintesi è un metodo di sviluppo psicologico e di autorealizzazione per chi rifiuta di rimanere schiavo dei suoi fantasmi interiori o di influenze esterne, per chi rifiuta di sottomettersi passivamente al continuo gioco interiore delle forze psicologiche ed è intenzionato ad acquistare il dominio sulla propria vita”. (R. Assagioli)

La psicosintesi è una prassi psicologica, basata su una concezione integrale dell'uomo e su una visione dinamica della vita psichica. Si propone, pertanto, come una psicologia che collabora con l'intrinseco naturale processo di sviluppo dell' uomo, promuovendo, armonizzando e programmando l'integrazione della personalità e favorendo il contatto con i livelli superiori della vita psichica. L'obiettivo di base è risvegliare l'autocoscienza e l'esperienza della volontà, intesa non come sforzo di ottenere, ma come facoltà di gestire consapevolmente le dinamiche intrapsichice ed interpersonali e, infine, condurre l'individuo ed i gruppi umani alla scoperta di più ampi significati esistenziali. La psicosintesi, come prassi psicologica esistenziale e terapeutica, è conosciuta e praticata in 62 nazioni dei vari continenti nel mondo. La peculiarità del modello concettuale e operativo è espressa graficamente in due diagrammi: un ovoide ed una stella.

L'ovoide, che Assagioli considera immagine dell'anatomia della psiche, descrive i livelli e le parti dello psichismo umano. Le linee sono tutte tratteggiate, poiché le parti debbono essere "distinte, ma non divise". La mancanza di distinzione, infatti, non ne permette il corretto uso: l'uomo deve, essere educato a percepire la provenienza delle sue istanze psichiche, per comprenderle e finalizzarle. D'altra parte la divisione impedisce l'azione della volontà: l'uomo dev'essere guidato alla familiarità con le sue intrinseche diversità che, se vissute come parti comunicanti di una unità, sono coordinabili dalla volontà e sono nche la sua ricchezza.

La seconda immagine, la stella, rappresenta quella che Assagioli definisce la fisiologia della psiche. Essa descrive l'operatività dell'io personale, centro unificatore di elementi psichici vari ed eterogenei. L'azione dell'Io personale avviene attraverso l'uso di sensazioni, impulsi, emozioni, pensieri, immagini ed intuizioni che, conosciuti come funzioni, possono essere usati in modo armonico per costruire creativamente il futuro personale e di relazione. In questo modo si evita di subire deterministicamente, e riprodurre meccanicamente, il passato. La pluralità degli elementi, usualmente percepita come diversità, può essere dunque vissuta, attraverso l'armonizzazio ne delle funzioni, come unità e trarre senso e significato dalla sua stessa più profonda identità, riconosciuta ed espressa.

L'Istituto di Psicosintesi, fondato da Roberto Assagioli a Roma nel 1926 e riaperto dopo l'interruzione bellica nel 1951, è stato eretto in Ente Morale dello Stato il 1 agosto 1965. Ha come finalità statutaria: "...lo scopo di diffondere la conoscenza e favorire lo sviluppo della Psicosintesi quale concezione integrale della personalità umana, nonchè di promuovere le sue applicazioni nei campi dell'autoformazione, dell'educazione e della psicoterapia, dei rapporti interpersonali e dei rapporti sociali".

L'Istituto di Psicosintesi è erede di Roberto Assagioli per testamento, e conserva la sua biblioteca ed un archivio di suoi scritti autografi, anche inediti. L'organizzazione dell'Istituto si articola nei vari Centri, ubicati nelle principali città d'Italia, in cui si svolgono le attività, di cui annualmente viene diffuso il calendario. Esse riguardano i cinque campi d'applicazione indicati dallo statuto e sono di vario genere: conferenze, seminari, corsi tematici e formativi. Esiste anche un "percorso di formazione" con finalità diverse: approfondire la propria ricerca esistenziale; applicare il modello psicosintetico a professionalità varie; formare gli operatori dell'Istituto. L' Istituto di Psicosintesi e la S.I.P.T., congiuntamente, hanno costituito la scuola post-universitaria quadriennale di psicoterapia, legalmente riconosciuta.

  • PERCORSO FORMATIVO DI PSICOSINTESI
  • INCONTRI DI INTRODUZIONE
  • PERCORSO FORMATIVO DI BASE
  • CORSO TRIENNALE DI AUTOFORMAZIONE
  • FORMAZIONE PERMANENTE
  • SCUOLA DI CONDUZIONE E COUNSELING DI GRUPPO

 

S.I.P.T.    (Società Italiana di Psicosintesi Terapeutica)

SCUOLA DI PSICOTERAPIA PSICOSINTETICA
Riconosciuta con decreto del Ministro dell’Università della Ricerca Scientifica del 29/09/1994

SCUOLA DI COUNSELLING PSICOSINTETICO
(C.N.C.P.)

Per informazioni: papacqua infoline 0376 364636